Quanto è importante parlare la stessa lingua?

Quanto è importante parlare la stessa lingua?

In poche righe troverai il significato di tutti i termini tecnici del mondo delle pulizie e alcune brevi spiegazioni dei servizi offerti con i principali processi di pulitura. Buona lettura!

A

ACIDO TAMPONATO

Espressione impropria per intendere un acido non particolarmente aggressivo come l’acido solfammico, l’acido citrico, l’acido fosforico eccetera.

ABRASIVO (Prodotto)

Composizione in polvere o liquida (polvere abrasiva, abrasivo liquido), che, mediante l’azione meccanica, accentua l’effetto detergente dei tensioattivi e facilita la rimozione dello sporco più tenace.

ACIDO

dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation ullamcorper suscipit  lobortis nisl ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at

ACIDO MURIATICO

Sinonimo per l’acido cloridrico commerciale.

ACRILICI (polimeri)

Famiglia di composti chimici filmogeni che per le loro caratteristiche sono usati nella produzione di emulsioni per la protezione dei pavimenti.

AEROSOL

Dispersione di microscopiche particelle, solide o liquide, in un gas.

ALCALE

Sostanza o preparato a reazione alcalina, con pH superiore a 7.

ANTIGRAFFITI

Formulati che rendono difficile l’adesione dei graffiti o ne facilitano la rimozione.

ANTI CHEWING-GUM

Facilita la rimozione dalle superfici delle gomme da masticare.

ANTISCHIUMA

Prodotto che serve ad abbattere la schiuma durante le operazioni di lavaggio (utilizzato principalmente per lavasciuga o lava moquette).

ANTISTATICO

Composizione capace di disperdere l’elettricità statica delle superfici e di renderle quindi meno ricettive alla polvere.

ASPIRALIQUIDI

Apparecchio aspiratore per liquidi utilizzato nel lavaggio dei pavimenti. La sua potenza è espressa in watt. Altri dati significativi sono il grado di vuoto espresso come millimetri di colonna d’acqua e i litri al secondo di aria aspirata.
Dotato di apposito filtro, è possibile utilizzarlo come aspirapolvere.

ASPIRAPOLVERE

Apparecchio aspiratore per polveri utilizzato nell’asportazione della polvere “libera” da pavimenti, superfici e arredi. Potenza, grado di vuoto e litri di aria aspirata sono le caratteristiche salienti.

AUTOLUCIDANTE

Emulsione cerante che rimane brillante dopo l’asciugatura senza bisogno di lucidare con la macchina.

B

BATTITAPPETO

Aspirapolvere munito di spazzola a rullo rotante, per la pulizia di tappeti e moquettes.

BIODEGRADABILITÀ

Caratteristica delle sostanze organiche a essere demolite dall’azione di microrganismi. Tensioattivi biodegradabili sono quelli che vengono demoliti biologicamente dai microrganismi presenti in natura e negli impianti di depurazione. La biodegradabilità, o attitudine a subire la degradazione biologica, può essere parziale o totale e viene espressa in percentuale (nei detergenti possono essere utilizzati soltanto tensioattivi biodegradabili oltre il 90%).

C

CLOROISOCIANURATI

Composti chimici che in soluzione danno origine ad acido ipocloroso, che svolge azione disinfettante, ossidante e sbiancante. Sono usati in alternativa all’ipoclorito di sodio come disinfettanti di superfici.

CERE

Sostanze a composizione chimica complessa, di origine naturale o sintetica.
Vengono utilizzate per produrre prodotti ceranti in emulsione acquosa o in dispersione in solventi, per proteggere e lucidare pavimenti, mobili, auto, eccetera.

CERE LUCIDABILI

Emulsioni di cere naturali e sintetiche.
Sono usate principalmente nel settore domestico. Il film che producono è piuttosto morbido. Necessitano di lucidatura con la macchina per procurare una elevata brillantezza.

CLOREXIDINA

Principio attivo disinfettante utilizzato (anche) per la formulazione di prodotti disinfettanti o sanificanti nel settore della pulizia ambientale.

CRISTALLIZZAZIONE

Trattamento di protezione e lucidatura di pavimenti di origine calcarea.

D

DECAPANTI (Prodotti)

Composizioni ad azione fortemente sgrassante per la pulizia a fondo delle superfici generalmente metalliche.
Nel settore delle pulizie industriali si intende con la parola “decapaggio” l’operazione di rimozione di sigillanti o turapori di varia origine.

DECERANTI (Prodotti)

Composizioni contenenti particolari sostanze che servono a rimuovere vecchi strati di cere metallizzate. Vengono utilizzati per il lavaggio a fondo di pavimenti protetti da emulsioni e da cere.

DEODORANTI (Prodotti)

Composti profumati, solidi, liquidi o in bombola aerosol adatti per coprire o eliminare odori molesti. Possono contenere solo essenze profumanti oppure sostanze chimiche, prive di odore, idonee allo scopo indicato.

DETERGENTE

Sostanza tensioattiva in grado di asportare le impurità da superfici di vario genere.

DETERGENTE ACIDO (DISINCROSTANTE o DETARTANTE)

Miscela di tensioattivi e acidi, con pH inferiore a 7. I detergenti acidi sono generalmente utilizzati per l’eliminazione del calcare dalle superfici, di efflorescenze bianche dai pavimenti, dai sanitari, nonché per eliminare la ruggine eccetera.

DETERGENTE ALCALINO

Miscela di tensioattivi e alcali, con pH superiore a 7. I detergenti alcalini sono generalmente utilizzati per l’eliminazione dello sporco grasso.

DETERSOLVENTE

Miscela di tensioattivi e solventi. Esistono detersolventi in base solvente e detersolventi in base acquosa. Sono prodotti utilizzati per lo sgrassaggio di superfici molto unte (soprattutto di olii e grassi minerali), con sporco particolarmente resistentei.

DISINFETTANTE

Composizione di sostanze attive, che agiscono contro i miocrorganismi. L’azione disinfettante può essere ad ampio spettro, con effetto sporicida, viruscida, fungicida, oppure a spettro più limitato, idoneo alle normali superfici non critiche (pavimenti, pareti, attrezzature, eccetera). I tempi di contatto e le concentrazioni giocano un ruolo determinante per l’efficacia dell’azione germicida. Se tali composti hanno anche azione detergente, si chiamano Disinfettanti-detergenti. Sono tutti prodotti soggetti alla normativa sui Presidi Medico-chirurgici e richiedono la registrazione al Ministero della Sanità.

DISINFETTANTI AEREI

Disinfettanti per l’abbattimento della carica microrganica nell’aria mediante nebulizzazione del prodotto.

DISINFESTANTI E INSETTO REPELLENTI

Composizioni che esplicano un’azione mortale o di allontanamento nei confronti di varie specie animali ritenute dannose. Richiedono registrazione ministeriale come Presidi Medicochirurgici. Si dividono in prodotti per insetti volanti, per animali striscianti, per topi (topicidi), in insettifughi per uso topico e prodotti a emanazione.

E

EMULSIONI METALLIZZATE AUTOLUCIDANTI

Prodotti ceranti filmogeni autolucidanti. Nella normale terminologia del settore si intendono “prodotti ceranti a film duro”, resistenti, di tipo industriale, generalmente derivati da polimeri acrilici. Queste emulsioni, asciugando, formano sulle superfici un film lucido e resistente al lavaggio e rimovibile solo con deceranti. Per raggiungere livelli estetici più elevati (effetto bagnato) e prolungare la durata del film protettivo, si possono effettuare manutenzioni con monospazzola ad alta velocità e disco appropriato.

EMULSIONI METALLIZZATE SEMILUCIDANTI

Prodotti ceranti filmogeni autolucidanti, il cui grado di lucido può essere migliorato con monospazzola a medio – bassa velocità e disco appropriato.

F

FOGGERS

Vengono chiamati così i nebulizzatori di prodotti disinfestanti per grandi ambienti. Nel caso di bonifica di grandi aree, si montano su appositi automezzi.

FRANGIA DI LAVAGGIO

Panno in cotone o in materiale sintetico da ancorare a un telaio rettangolare per effettuare il lavaggio delle superfici.

I

INCERATORE A CALDO

Accessorio applicabile alla macchina adibita alla manutenzione del parquet. Grazie alla resistenza collegata alla macchina, eroga cera calda disciolta e fluidificata.

INIEZIONE – ESTRAZIONE (macchine o detergenti)

Macchine o detergenti speciali da impiegarsi per il lavaggio di moquettes, tappeti, poltrone e divani. La macchina è munita di apposito spruzzatoresucchiatore, che spruzza e aspira contemporaneamente la soluzione di detergente. Il detergente per estrazione è un detergente a bassissima schiuma adatto a queste macchine.

INSETTICIDI

Composizioni che esplicano un’azione mortale nei confronti degli insetti. Richiedono registrazione ministeriale come Presidi Medicochirurgici.

IPOCLORITI

Composti chimici che in soluzione acquosa liberano l’acido ipocloroso, il quale svolge azione disinfettante, ossidante e sbiancante.

L

LAVAINCERA

Composizione a base di detergenti e cere. Viene diluita in acqua e utilizzata per lavare e lasciare nel contempo un film di cera sul pavimento. Il lavaincera autolucidante lascia un film continuo di emulsione metallizzata acrilica. Il lavaincera lucidabile lascia un velo di cera lucidabile (emulsioni di cere naturali o sintetiche).

LAVASCIUGA (macchina)

Macchina combinata per il lavaggio dei pavimenti, munita di spazzole, dischi rotanti o rulli e di aspiratore per il lavaggio e la contemporanea aspirazione della soluzione sporca.

M

MANTENITORE- DETERGENTE

Detergente per pavimenti ad azione moderata, per il lavaggio di superfici incerate, che non intacca i film cerosi protettivi.

METALLIZZATA

Il termine “metallizzata” in realtà sta a indicare che il prodotto cerante contiene ioni metallici (normalmente zinco) che hanno la funzione di legarsi ai gruppi carbossilici della sostanza filmogena per ottenere un appropriato bilanciamento tra capacità di resistere ai lavaggi e rimovibilità con deceranti, nonché per cementare le resistenze meccaniche.

MICROFIBRA

Tessuto sintetico caratterizzato da una particolare struttura delle fibre e dotato di un elevato potere distaccante che, unitamente alla soluzione detergente, migliora le prestazioni di rimozione dello sporco.

MONOSPAZZOLA (macchina)

Macchina industriale usata principalmente per lavare e/o lucidare i pavimenti. È munita di un disco di diametro variabile (il più usato è il diametro 40-45cm). Le macchine a bassa velocità (150-200 giri/min) vengono utilizzate per i lavaggi, mentre le macchine ad alta velocità (400-2000 giri/min) vengono utilizzate per le lucidature spinte (sistema buffing).

MOP

Attrezzo per effettuare il lavaggio manuale dei pavimenti. È formato da un’asta con in cima un fiocco di frangia di cotone di peso variabile che serve per applicare al pavimento, e successivamente assorbire, la soluzione di lavaggio. L’attrezzo è generalmente abbinato a un carrellino con due secchi ed uno strizzatore. Un secchio è per la soluzione pulita e l’altro riceve la soluzione sporca recuperata dal pavimento.

MOP

Attrezzo per effettuare il lavaggio manuale dei pavimenti. È formato da un’asta con in cima un fiocco di frangia di cotone di peso variabile che serve per applicare al pavimento, e successivamente assorbire, la soluzione di lavaggio. L’attrezzo è generalmente abbinato a un carrellino con due secchi ed uno strizzatore. Un secchio è per la soluzione pulita e l’altro riceve la soluzione sporca recuperata dal pavimento.

P

POLISH

Composizione pulente e/o lucidante e/o protettiva per superfici dure; questi effetti si ottengono per strofinio del prodotto sulle superfici. Si hanno polish per superfici verniciate (auto, mobili, metalli, eccetera) o per superfici grezze (rame, bronzo, argento, oro, eccetera).

PREPARATO

Miscela di due o più sostanze. I preparati pericolosi sono classificati ed etichettati ai sensi del D.M. n. 46 del 28/01/92.

PROTETTIVO ANTIGRAFFITI

Composizione da applicare sui muri per facilitare l’eliminazione delle scritte (graffiti) realizzate con vernici, pennarelli eccetera.

Q

QUATERNARI (sali d’ammonio)

Composti ad azione tensioattiva e biocida. Sono usati in formulazioni disinfettanti o sanificantti; sono attivi su batteri, funghi e molti virus, ma non hanno un’azione sporicida né tubercolicida.

S

SANIFICANTI, SANITIZZANTI,IGIENIZZANTI

Composizioni che contribuiscono all’abbattimento della carica microrganica dalle superfici, senza però disporre della registrazione ministeriale come Presidi Medico-chirurgici. Non possono, quindi, vantare proprietà germicide.

SAPONI

Prodotti ottenuti dalla saponificazione (reazione con alcali) di acidi grassi o esteri di acidi grassi. Impropriamente sono chiamati saponi anche composizioni tensioattive non strettamente derivate da saponificazioni (per esempio, saponi liquidi lavamani o saponi in polvere per bucato).

SCOPATURA A UMIDO O ANTISTATICA

Tecnica che fa uso di scopa a frangia trattata con garza inumidita, o di scopa a trapezio con garze pretrattate (garze usa e getta), per effettuare una efficace spolveratura dei pavimenti, senza sollevamento della polvere.

SCOPA A FRANGE

Scopa di tipo industriale formata da un’asta fissata su uno snodo e da un telaio sul quale è sistemata una frangia di cotone. I telai sono di varie dimensioni: da 30 cm. fino a 160 cm. Sulla frangia può essere applicata una garza per la scopatura a umido.

SCOPA A TRAPEZIO

Scopa di tipo industriale formata da un’asta fissata su uno snodo e da un telaio a forma trapezoidale. Sul telaio sono applicate delle garze prettrattate. Sono utilizzate per la scopatura ad umido.

SHAMPOO PER MOQUETTES

Prodotto s chiumoso a residuo secco, utilizzato nel lavaggio della moquette. Viene utilizzato con macchina schiumatrice (shampoonatrice) o con monospazzola munita di apposita spazzola. Le shampoonatrici sono macchine munite di spazzole che producono schiuma. Possono essere anche munite di compressore per preformare la schiuma.

SIGILLANTI E TURAPORI

Composizioni generalmente a base di emulsioni acriliche o epossidiche o soluzioni di resine per il trattamento turapori di pavimenti porosi come il cemento, il cotto, il legno eccetera.

SOLVENTE

Sostanza liquida atta a sciogliere altre sostanze.

SPRAY- BUFFING/ SPRAY-CLEANING (prodotto o sistema)

Sistemi per la pulizia e/o lucidatura a secco da effettuarsi periodicamente sui pavimenti protetti e non, mediante l’utilizzo di monospazzola a media-alta